Skip to content


Bombe di ieri e di oggi

Questo è il testo del volantino diffuso stamani 10/09/2011 dalla Federazione Anarchica Livornese nel quartiere della Venezia. Domani il quartiere e gran parte del centro della città verrà sgomberato per il disinnesco di un ordigno bellico, residuato della II guerra mondiale.

La bomba che è stata trovata in Venezia è uno dei regali che il fascismo ha fatto a Livorno, grazie alla guerra scatenata nel 1940, e che le potenze imperialiste hanno vinto anche grazie ai bombardamenti a tappeti che hanno provocato centinaia di migliaia di vittime civili.

Questa bomba è la nonna di quelle che sono state sganciate su Tripoli, Misurata, Kabul, Bagdad, dovunque fosse necessario difendere la democrazia.

I disagi che oggi gli abitanti di Livorno soffrono sono un piccolo esempio di quello che soffrono le popolazioni vittime delle aggressioni imperialistiche.

Ogni bomba sganciata sulla Libia, ogni giorno che le truppe di occupazione italiane passano all’estero scava voragini nei bilanci pubblici, che i ceti popolari devono pagare con i tagli alla scuola e alla sanità, con i tagli alle pensioni, l’aumento dell’IVA e tutti i taglieggiamenti che la fantasia dei governanti sa inventare.

 

Federazione Anarchica Livornese – F.A.I.

 

 

 

Posted in Anarchismo, Antimilitarismo, Generale, Internazionale, Lavoro.

Tagged with , , , , , , , , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.