Skip to content


Resoconto corteo NO TAV a Livorno

No_Tav_Livorno_1

A Livorno sabato 22 febbraio si è scesi in piazza per la giornata di mobilitazione lanciata dal movimento NO TAV. All’appello unitario lanciato dai Solidali No Tav hanno risposto quasi un centinaio di persone, che dalle 16:30 hanno iniziato a radunarsi nella centrale Piazza Attias. La manifestazione di solidarietà ha poi attraversato le vie del centro, aperta da uno striscione che riportava “libertà per Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò e per tutti gli altri no tav ai domiciliari”. Numerosi gli interventi al microfono e gli slogan di solidarietà scanditi durante il corteo, che si è concluso in Piazza Civica, dove lo striscione di apertura è stato affisso sulle scale del Municipio.

Anche Livorno ha risposto all’appello del movimento NO TAV, riprendendo sul piano locale i temi della mobilitazione. Infatti alla solidarietà per i quattro compagni incarcerati, si è aggiunta la questione della repressione che anche a Livorno inizia a colpire duramente chi lotta. Ci sono infatti numerosi processi in corso, alcuni dei quali coinvolgono anche compagni del Collettivo Anarchico Libertario e della Federazione Anarchica Livornese. Nella manifestazione inoltre si è dato spazio alla denuncia della devastazione ambientale del territorio livornese, vera e propria terra di saccheggio, avvelenata da inceneritore, discariche e aziende inquinanti. Importante infatti la partecipazione di Vertenza Livorno, che riunisce i comitati ambientalisti cittadini, e che nel corteo ha denunciato in particolare la vergogna del rigassificatore costruito al largo delle coste livornesi nonostante la contrarietà della popolazione, un ecomostro che si è confermato una pura e semplice speculazione. L’impianto infatti, “attivo” ormai da dicembre, non decolla e non ha ancora rigassificato neanche una goccia di gas liquido, intanto i mancati profitti degli speculatori sono pagati dai cittadini con aumenti delle bollette!

La manifestazione era stata preceduta venerdì 14 febbraio da una assemblea cittadina presso la Mensa popolare autogestita di Via dei Mulini, nella quale era intervenuta Maria Matteo per il movimento NO TAV, Andrea per Vertenza Livorno e Sara per il Comitato di Solidarietà “Livorno non si piega!”, che sostiene gli imputati per il processone relativo ai cosiddetti “fatti della prefettura” del 31 novembre, 1 e 2 dicembre 2012, che vede imputati 21 compagni. Al termine dell’assemblea era stata decisa la convocazione della manifestazione di sabato 22, a seguire invece si è tenuta una cena di sottoscrizione per il movimento NO TAV durante la quale sono stati raccolti 600 euro per le spese legali che deve sostenere il movimento.

Il bilancio di queste iniziative è senza dubbio positivo. Il 22 febbraio in Toscana ci sono stati circa una decina di appuntamenti solidali, quello di Livorno è stato tra i più partecipati e comunicativi, legandosi direttamente alle questioni locali ma chiedendo allo stesso tempo con forza la liberazione di Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò. Come avvenuto nelle decine e decine di manifestazioni che si sono tenute in quella giornata in tutta Italia ed anche all’estero, pure a Livorno si è dimostrato che i vecchi strumenti della criminalizzazione e della repressione possono essere smontati. Lo Stato ci ha provato, prendendo a pretesto un’azione non violenta di sabotaggio, ha arrestato quattro anarchici, accusandoli di terrorismo. Il movimento NO TAV ancora una volta ha risposto in modo chiaro e tutti coloro che lo sostengono non si sono tirati indietro, respingendo al mittente l’accusa di terrorismo, chiedendo la liberazione dei quattro NO TAV e rilanciando ovunque la lotta contro la devastazione capitalista e l’oppressione dello Stato.

Articolo tratto da Umanità Nova, del 2 marzo 2014,

Puoi acquistare il nuovo numero del settimanale anarchico presso le edicole di Piazza Garibaldi, Piazza Damiano Chiesa e di Piazza Grande (angolo Bar Sole), presso l’edicola Dharma Viale di Antignano 110, la Libreria Belforte in Via della Madonna e presso la sede della Federazione Anarchica Livornese in Via degli Asili 33 (apertura ogni giovedì dalle 18 alle 20).

 

Posted in Generale, Iniziative, Nocività-Salute, Repressione.

Tagged with , , , , , , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.