Skip to content


Prima guerra mondiale: esaltazione di una strage

Prima guerra mondiale: esaltazione di una strage
DISERTIAMO LA GUERRA

Le celebrazioni retoriche del centenario della prima guerra mondiale non possono nascondere i milioni di morti, mutilati, invalidi e “scemi di guerra” imposti dalla volontà dei governi e dei capitalisti. Solo dalla parte italiana i morti e i feriti, sia civili che militari, furono oltre 1 milione e mezzo. A questi vanno aggiunti coloro che scelsero la diserzione e l’ammutinamento, coloro che si opposero alla guerra e che per questo furono duramente repressi: 350.000 processi per renitenza e diserzione. In pratica 1 soldato su 24. Furono 220.000 le condanne, di cui 15.000 all’ergastolo.
Mentre le condanne a morte furono 4000, di cui 750 eseguite.

Oggi come ieri, in una società sempre più attraversata dalla guerra come mezzo di governo, con le spese militari, la produzione bellica, le missioni coloniali, la continua sollecitazione di conflitti nel mondo, l’uso dei militari a scopo repressivo ai confini, nelle strade delle nostre città, nelle situazioni di lotta, gli anarchici contrappongono alla logica della guerra la solidarietà tra gli sfruttati.

1 Dicembre
presso la Federazione Anarchica Livornese
in via degli asili 33, Livorno

ore 17:00 Dibattito su guerra e diserzione
con Marco Rossi e Alessandro Colombini

ore 19:30 aperitivo

ore 21:30 Coro Garibaldi d’assalto

Federazione Anarchica Livornese
Collettivo Anarchico Libertario

contatti:
collettivoanarchico.noblogs.org
Anarchici Livornesi
collettivoanarchico@hotmail.it
cdcfedanarchicalivornese@virgilio.it

Posted in Anarchismo, Antimilitarismo, General, Iniziative, Internazionale.

Tagged with , , , , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.